• Photoshop tutorials

    Cos’è un pattern e come installarlo su Photoshop

    22 February, 2017

    Oggi parliamo di patterns e dei vari metodi per installarli in Photoshop, tra poco vi mostrerò quelli che uso io! Ma prima di iniziare.. cos’è un “pattern”?
    Il temine pattern in realtà lo si può trovare in moltissimi ambiti diversi perché significa “modello” quindi dall’informatica alla psicologia passando per il design lo si usa per definire uno schema che viene ripetuto. Ovviamente a noi non interessano gli altri settori, ma pensate alla moda: una maglietta stampata, non con un unico disegno frontale bensì con tessuto avente una fantasia che si ripete tante volte, ecco quello è un pattern. Il concetto di pattern che interessa a noi quindi è un disegno, un motivo o una fantasia ripetuti che vanno a riempire degli spazi, sia reali che digitali. Di pattern ne troviamo tantissimi ogni giorno nel quotidiano anche senza saperlo: dalla carta da parati alla stampa del tessuto delle lenzuola.

    Chi si occupa di découpage o scrapbooking può usare veri pattern cartacei; quelli che io creo e che metto a disposizione nell’area download del mio sito invece sono digitali e quindi adatti per uso grafico, ma nel caso possono anche essere stampati su carta e usati per progetti realizzati a mano. Strisce, pois, fiori, animali, fantasie anni ’60, motivi geometrici e molto altro da inserire in illustrazioni, grafica o foto ritocco.. la lista di fantasie e utilizzi dei pattern digitali è lunga e spesso basta una qualunque immagine di buona qualità trovata in internet per riempire piccole zone, ma nella maggior parte dei casi non saranno adatte per essere “ripetute” perché magari i bordi non combaceranno.

    Nella foto qui sotto potete vedere un pezzettino di fantasia damascata prima ripetuto come pattern che crea errore perché il disegno viene continuamente interrotto e tagliato e si nota dove finiscono i margini della matrice, e poi la stessa fantasia “tagliata bene” e usata come perfetto pattern a creare un’immagine omogenea all’infinito:

    Adesso che abbiamo capito cos’è un pattern (e magari avete scoperto che vi serve anche!) vediamo come installarlo. Potete creare un pattern partendo da diversi tipi di file, ovvero sia da un’immagine aperta in Photoshop che salverete come pattern nella libreria pattern interna, sia da un file formato .pat (estensione dei pattern salvati in una cartella al di fuori di Photoshop) che potrete caricare e installare, sempre nella vostra libreria.

    In entrambi i casi:
    – lo strumento con cui potrete inserire i pattern nel vostro lavoro di Photoshop è: secchiello –> riempimento con pattern
    – la libreria dove saranno salvati e dove potrete selezionare quali usare, è raggiungibile dalla piccola freccia in alto a destra dal pannello pattern dello strumento secchiello.


    Come salvare un’immagine da usare poi come pattern

    –> aprite l’immagine in Photoshop  –> modifica –> definisci pattern
    Si aprirà una finestra dove potrete dare un nome al vostro nuovo pattern, poi premete ok e lo troverete nella vostra libreria pronto da usare come riempimento quando vorrete.

    Come installare un pattern da un file .pat

    Se invece avete un file .pat (come sono molti dei miei file in download) avete due modi – tre se consideriamo di inserire il set direttamente nella giusta cartella, ma senza stare a spulciare tra le varie cartelle “presets” e “patterns” vediamo i metodi direttamente interni a Photoshop.
    E’ davvero semplicissimo: con Photoshop aperto, cliccate due volte sul file .pat e magicamente vi ritroverete i vostri nuovi patterns nella libreria.

    Ovviamente questo metodo è velocissimo e pratico ma in tutta onestà non so se è una prerogativa solo del MAC e se anche sul PC possa essere fatto in questo modo, quindi nel dubbio ecco anche il metodo manuale se il doppio clic non vi dovesse funzionare:
    Strumento secchiello –> libreria pattern –> freccia in alto a destra –> carica pattern
    Si aprirà la finestra delle cartelle del computer, cercate il file .pat che volete installare e selezionatelo. I pattern contenuti nel file verranno inseriti in libreria pronti per essere usati.

    IMPORTANTE:
    La resa dei pattern in termini di proporzione della fantasia, dipende dalla grandezza dei file in cui lo andate a inserire: più il file è grande e più il motivo del pattern risulterà fitto. Qui di seguito per esempio potete vedere lo stesso pattern inserito in un file piccolo 200×200 pixels, in un file medio 1000×1000 pixels e infine in un file più grande di 3000×3000 pixels:

    Se vi piacciono questi pattern a pois ce ne sono di tantissimi colori nella mia area download!

  • Leave a Reply

    Your email address will not be published.