• Progetti speciali

    Il mio Inktober 2017: animali e metafore

    31 Ottobre, 2017

    Oggi ti racconto della mia partecipazione all’Inktober del 2017 con un progetto di disegni fatto di metafore e animali. Si tratta di 31 illustrazioni di animali con caratteristiche ben note o particolari associati ad alcune tra le più famose citazioni e frasi, creando così delle metafore motivazionali.

    CHE COS’È L’INKTOBER

    Anzitutto se non sai cos’è l’Inktober corri a leggere il post in cui l’ho spiegato per benino.

    In breve l’Inktober è un mese dedicato ai disegni in inchiostro. Il nome nasce dalla crasi delle parole inglesi ink + October e si svolge a ottobre e consiste nel fare un disegno in inchiostro al giorno, per un totale di 31 disegni. L’iniziativa è nata nel 2009 come sfida individuale dell’illustratore Jake Parker che voleva far pratica con la tecnica dell’inchiostro e sviluppare l’abitudine di disegnare tutti i giorni. Ormai l’Inktober è diventato una challenge a livello mondiale e ogni anno a ottobre tantissimi tra illustratori professionisti e disegnatori dilettanti si cimentano in questa impresa.

    LA MIA PRIMA PARTECIPAZIONE ALL’INKTOBER

    Ho deciso di partecipare anzitutto come incentivo per ricominciare a disegnare.

    Tornavo al lavoro dopo due anni di maternità, non disegnavo da tantissimo e conoscendomi avrei continuato a temporeggiare dedicandomi alle mille altre cose che orbitano attorno alla mia attività. Quando non disegno da troppo tempo mi blocco un po’, soprattutto dopo uno stravolgimento così grande come esser diventata mamma. Avevo bisogno di una data sul calendario da cui non poter scappare, qualcosa di deciso da altri e l’Inktober col suo inizio fissato per il primo di ottobre era perfetto.

    Dopo due anni senza disegni nuovi volevo anche che il mio ritorno sui fogli (e sui social) fosse memorabile: sfornare 31 disegni in un mese mi sembrava il perfetto rientro coi fuochi d’artificio.

    C’era anche l’aspetto tecnico e la voglia di esercitarmi con l’inchiostro (dopo tantissimi disegni a matita). Avevo già fatto una serie interamente in inchiostro in dotwork (i Paradossi ) però volevo provare nuove tecniche per usarlo e un progetto a cui dedicarmi esclusivamente in inchiostro era perfetto per fare un po’ di esperimenti con questo strumento.

    (Un Inktober tutto incentrato sul dotwork comunque poi l’ho fatto.. te la immagini una luna piena tutta fatta di puntini??)

    MA COSA DISEGNARE ALL’INKTOBER?

    L’Inktober offre ogni anno una lista ufficiale di “prompt” ovvero una lista di parole che si possono seguire in mancanza di ispirazione. Altrimenti si può fare il proprio Inktober personale, ed è quello che ho fatto io.

    Mi piaceva l’idea di un progetto omogeneo che avesse un senso dall’inizio alla fine, e ho pensato che il posto ideale dove poter pescare 31 cose da disegnare che avessero una connessione fosse il regno animale.

    GLI ANIMALI E LE METAFORE

    Il mondo animale è un bacino di soggetti molto vasto da cui attingere. Gli animali sono da sempre usati per creare metafore, proverbi, detti popolari e luoghi comuni ispirati alle loro caratteristiche più particolari ed evidenti.

    Potevo scegliere di disegnare animali a caso, di disegnare solo qualche specie tipo insetti, uccelli o mammiferi, oppure di dedicare il progetto a qualche specifica categoria a rischio (come ho fatto per l’Inktober 2019 con la flora protetta).

    Io ho scelto di affiancare ai disegni di animali alcune delle più famose o significative citazioni e frasi motivazionali, scelte ovviamente in base alle caratteristiche degli animali, creando così un totale di 31 metafore animali.

    GLI ANIMALI E LE CITAZIONI

    Gli animali che ho scelto per questo progetto sono:

    • Ape/Farfalla con frase di Muhammed Ali «vola come una farfalla, pungi come un’ape»
    • Coccinella in volo con frase di Charlotte Whitton «l’azione porta più fortuna della cautela»
    • Trasformazione del bruco in farfalla con frase di Lao Tzu «ciò che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla»
    • Aquila con frase di Zig Zaglar «la tua attitudine determina la tua altitudine»
    • Unicorno con frase di Elle Lothlorien «sii te stesso, a meno che tu non possa essere un unicorno. In quel caso sii sempre un unicorno»
    • Camaleonte con frase di Joyce Brothers «se non cambi niente, niente cambierà»
    • Tartaruga con frase di Dennis Prager «c’è più forza nella calma che nell’offesa»
    • Farfalla nel retino con frase «la felicità potrebbe essere fuori dalla tua comfort zone»
    • Gufo con frase di Harriet Tubman «ogni grande sogno inizia con un sognatore»
    • Cigno nero con teoria del cigno nero di Nassim Nicholas Taleb
    • Riccio con frase di Isaac Newton «costruiamo troppi muri e troppo pochi ponti»
    • Scoiattolo con frase di Robert Brault «goditi le piccole cose»
    • Elefante con un palloncino azzurro e la frase «leggero come un ricordo, pesante come un addio» (dedica speciale)
    • Lumaca con frase di Willa Cather «alcune cose le impari nella calma, altre nella tempesta»
    • Formica con frase di Nelson Mandela «sembra sempre impossibile finché non l’hai fatto»

    Tanti eh… ed ero solo a metà mese, ecco gli altri:

    • Mamma e cucciolo di balena con frase «le cose grandi hanno spesso piccoli inizi»
    • Uccellino che sistema il suo nido con frase «fai le piccole cose con grande amore»
    • Pipistrello a testa in giù con frase «diverso non significa sbagliato»
    • Cervo con cose tra i rami con frase di Pablo Picasso «tutto quello che puoi immaginare è reale»
    • Lupo con frase di Hermann Hesse «la solitudine è indipendenza»
    • Lucciole con frase «colleziona momenti, non cose»
    • Stormo di uccelli con frase di J.R.R. Tolkien «non tutti quelli che vagano sono persi»
    • Pappagallo con frase di Winston Churchill «ognuno è padrone di ciò che tace e schiavo di ciò che dice»
    • Rana/principe con frase «sii bello a modo tuo»
    • Struzzo con frase di Jalal Ad-Din Rumi «l’arte di sapere è anche sapere cosa ignorare»
    • Volpe con frase di Alfred Adler «segui il tuo cuore, ma fatti accompagnare dal cervello»
    • Mamma e cucciolo di panda con frase «la qualità è più importante della quantità»
    • Falene con frase di Albert Einstein «non hai fallito finché non hai smesso di provare»
    • Cane con frase di Ralph Waldo Emerson «l’unico modo per avere un amico, è esserlo»
    • Ragno nella ragnatela con frase di Jules Verne «alcune strade portano a un destino, più che a una destinazione»
    • Corvo con frase di Fabrizio Caramagna «attenzione alle paure del giorno. Amano rubare i sogni della notte»

    DISEGNARE SU UNA VECCHIA MOLESKINE

    Avrei potuto eseguire tutti i disegni su fogli volanti, ma ci tenevo che fosse un progetto compatto, contenuto in un unico posto.

    L’inktober è un gran impegno, e io all’epoca avevo solo 3 ore di tempo la mattina mentre il bimbo era al nido quindi per non sforare avevo bisogno di fare dei disegni quotidiani piuttosto piccoli.

    Ho trovato una vecchia Moleskine misura A6, che pensa un po’ il caso ha 31 pagine giuste giuste. Ne aveva di più ma qualche pagina è stata strappata (infatti l’apertura della Moleskine al secondo disegno porta il segno di molte pagine mancanti).

    Insomma morale della favola, era perfetta: avrei fatto il mio Inktober su quella Moleskine.

    Non perderti il video mentre la sfoglio tutta finita: lo trovi qui

    Inktober su una moleskine video

     

    LE METAFORE ANIMALI

    Tra poco ti racconto qualche retroscena interessante, ma ora è il momento di mostrarti i disegni:

    Animali e metafore progetto inktober 2017 animali con frasi che creano metafore

    Animali e metafore progetto inktober 2017 animali con frasi che creano metafore

    Animali e metafore progetto inktober 2017 animali con frasi che creano metafore

    Animali e metafore progetto inktober 2017 animali con frasi che creano metafore

    Animali e metafore progetto inktober 2017 animali con frasi che creano metafore

    Animali e metafore progetto inktober 2017 animali con frasi che creano metafore

    Animali e metafore progetto inktober 2017 animali con frasi che creano metafore

    Animali e metafore progetto inktober 2017 animali con frasi che creano metafore

    IN UN MESE SUCCEDONO TANTE COSE

    L’Inktober si svolge per tutto ottobre, e ottobre è un mese, un dodicesimo dell’anno. È fatto di 4 settimane e 31 giorni: è fatto di vita che accade.

    Come tale ha racchiuso alcune dediche speciali che riguardano il mio calendario personale. Per esempio il giorno #13 sarebbe stato il compleanno di un carissimo amico che non c’è più, il primo senza di lui, e gli ho regalato l’elefante che vola via con il palloncino azzurro, l’unica pagina del mio Inktober con un tocco di colore e una frase mia e non di altri. (Lo stesso amico che anni fa mi aveva spronata ad esporre al Frida..) Il giorno #17 invece è stata la volta di un disegno dedicato ad una cosa bella: il compleanno di mio figlio!

    Ci sono stati imprevisti, per esempio il disegno del giorno #10 doveva essere un cigno bianco con frase di Coco Chanel e invece per sbaglio è venuto troppo scuro, e si è trasformato all’improvviso in un cigno nero, creando e convertendosi lui stesso nella metafora della omonima Teoria di Nassim Nicholas Taleb.

    Ci sono stati anche tanti parallelismi tra le citazioni usate e il mio vissuto quotidiano.. il lupo solitario e la balena le sento particolarmente mie.

    C’è scritto tutto nelle didascalie alle foto che giorno per giorno, per 31 giorni, ho pubblicato sul mio profilo Instagram e su Facebook. Per questioni di lunghezza non le riporto qui, ma ti invito a cercarle e leggerle se vuoi conoscere davvero a fondo questo progetto e capire quanto complesso e impegnativo si sia rivelato.

    Le trovi raccolte tutte sotto l’hashtag #SARAELAN_METAFOREANIMALI

    Disegni di animali Inktober su Moleskine

    Disegni di animali Inktober su Moleskine

    UN PROGETTO IMPEGNATIVO

    IL TEMPO

    Una delle maggiori difficoltà che ho incontrato è stato gestire il tempo.

    Riuscire a fare il disegno quotidiano con la mia misera dose di ore giornaliere è stata spesso una corsa contro l’orologio. Ero convinta che avrei saltato qualche giorno e invece non è successo, e questa è una grande soddisfazione.

    A volte sono addirittura riuscita a portarmi un po’ avanti, soprattutto con i disegni per il week end in cui volevo dedicarmi esclusivamente alla famiglia, però c’erano sempre imprevisti nascosti che annullavano il mio vantaggio temporale. Perché durante l’Inktober non ci sono i giorni festivi. 

    LE METAFORE

    È stato un lavoro complesso trovare 31 animali e associarli a 31 frasi in modo da creare delle metafore sensate, e non forzate o deboli di significato.

    A dirlo sembrano pochi, ma a farlo 31 sono tantissimi e io a questo non avevo pensato quando mi sono lanciata nel progetto. A settembre mi ero dedicata all’inserimento del bimbo al nido e a ottobre ero arrivata un po’ trafelata: fino a qualche giorno prima neppure avevo deciso che avrei disegnato animali, figuriamoci le 31 frasi da associare.

    Qualcuna l’ho avuta in mente fin da subito, anzi sono state proprio quelle poche che avevo già chiare a convincermi a disegnare delle metafore di animali e frasi – mi riferisco all’ape di apertura, alla farfalla comfort-zone e al bruco che si trasforma. Ma al termine della prima settimana mi sono resa conto che avevo coppie di animali e citazioni per coprire a malapena metà mese.. e tutto il resto del progetto??

    Quindi c’è anche stato un grande lavoro di ricerca che ha portato via tempo ed energie, però ogni pagina alla fine ha trovato spontaneamente la sua metafora di immagini e parole, e a modo suo è stato un piccolo bruco diventato farfalla!

    Disegno di trasformazione del bruco in farfalla

    COSA È VENUTO PRIMA

    Qualcuno mi ha chiesto “sono nate prima le frasi o gli animali?”

    Entrambi, nel senso che per alcuni animali ho cercato appositamente una frase legata alle loro caratteristiche o simbologia, in altri casi invece conoscevo la citazione e la volevo proporre, e l’esercizio è stato trovare il giusto animale da abbinargli.

    Mi sono trovata spesso a dover scegliere tra la resa del singolo disegno e il progetto nella sua totalità, ovvero scegliere tra un animale più bello e “instagrammabile” o una valenza della metafora più forte. Io ho sempre privilegiato la potenza e la credibilità della metafora in nome del progetto intero.

    LIVELLO MASSIMO DI DIFFICOLTÀ

    Un altro livello di difficoltà è stato dato dal fatto che mi sono imposta di non fare alcuni animali come li avrei disegnati normalmente, ovvero sperimentare altri modi per realizzarli costringendomi talvolta ad abbandonare il sentiero conosciuto a favore di sperimentazioni in free style e innumerevoli prime volte.

    Questo per una che lavora sempre e solo direttamente in bella copia era un po’ un rischio, soprattutto considerando che da una Moleskine di 31 pagine giuste giuste non potevo strapparne neanche una per rifare il disegno. Quindi non avevo margine di errore.

    GLI ERRORI CI SONO STATI, MA ANCHE LE SORPRESE

    Qualche errore c’è comunque stato, per esempio il mondo su cui si riflette il cigno nero era inizialmente un semplice lago e ho dovuto letteralmente incollare un nuovo mondo disegnato sopra; la zampa del cane era terribile e sempre col collage mi sono inventata qualche ciuffo d’erba non previsto.

    E poi c’è una grande sbavatura nel disegno con le lucciole, avevo fatto delle nuvole nel disegno con lo stormo che poi ho cancellato con Photoshop perché lo preferivo senza..  la lista di piccoli pasticci a cui ho rimediato è lunga.

    I DISEGNI CHE MI PIACCIONO DI PIÙ (E DI MENO)

    Per alcuni disegni ho avuto più tempo e voglia, e mi sono venuti a mio avviso meglio (l’aquila, il camaleonte, il cervo, l’uccellino col nido..). Altri li ho dovuti fare velocemente e a volte anche stanca e svogliata e non sono venuti come speravo (il cane, le lucciole, la rana, le balene..). Altri ancora invece mi hanno sorpreso perché non ero in forma ma il risultato finale mi piace molto (lo scoiattolo, la lumaca, il riccio..)

    IL MIO PRIMO VIDEO IN DIRETTA SU INSTAGRAM

    In questo progetto non mi sono fatta mancare nulla e mi sono voluta mettere alla prova anche con un disegno in diretta.

    La volpe del giorno 26 infatti è stata disegnata attraverso l’apposita funzione “video in diretta” di Instagram ed è stato un vero e proprio freestyle. Era tra i soggetti che non avevo ancora ben chiaro come avrei sviluppato, mi sono messa davanti al foglio e ho premuto “play” e il disegno è nato proprio in diretta, scegliendo come farlo in compagnia di chi guardava.

    Questa cosa mi è piaciuta moltissimo non solo perché è stato un ulteriore mettermi alla prova, ma perché è proprio così che nascono molti miei disegni, in corsa seguendo l’istinto artistico, e sono felice che per la diretta sia emerso questo aspetto.

    HO FATTO BENE A PARTECIPARE

    Ognuno con la sua storia e difficoltà, ma sono riuscita a farli tutti e trentuno, e alla fine ho portato a termine questo progetto che mi sembrava interminabile. Perché come dice la mia formichina del giorno 15 che solleva una briciola più grande di lei: sembra sempre impossibile, finché non è fatto!

    È stato difficile e in alcuni momenti ho lottato contro tempo e circostanze, ma partecipare all’Inktober si è rivelata una bella occasione per dar vita a qualcosa di speciale. Senza contare le cose che ho imparato e le soddisfazioni che ora ne derivano.

    È stata un’esperienza talmente positiva che ho partecipato anche gli anni seguenti:

    >> Inktober 2018: la luna piena

    >> Inktober 2019: la flora italiana protetta

    ( e se invece dell’inchiostro vuoi vedere qualcuno dei miei disegni a matita, parti da qui oppure qui)


    Nel frattempo che le mie Metafore Animali diventino un piccolo libro, le trovi tuttecome stampe nel mio shop:

    >> STAMPE DELLE METAFORE ANIMALI <<

    Stampa con camaleonte e frase sul cambiamento

    Se ti piace quel che faccio, segui il mio lavoro su Instagram e Facebook
    E se invece sei capitato qua per caso e vuoi conoscermi meglio, inizia da qui