Ragazze rivoluzionarie

Tecniche miste

Le Ragazze Rivoluzionarie sono disegni femminili che rappresentano tre grandi rivoluzioni della storia: americana (guerra d’Indipendenza, 1775), francese (1789) e russa (rivoluzione d’Ottobre, 1917). Le divise sono basate su quelle originali dell’epoca, e poi rivisitate un po' in chiave moderna. La postura di ogni ragazza rispecchia l’approccio o l’epilogo della rivoluzione a cui si riferisce (ritorsione contro la madrepatria, decapitazione e colpo di pistola) e ciascuna di loro porta sulla testa un simbolo di ciò contro cui la rivoluzione lottava (il cappello della marina navale britannica, l’imponente acconciatura cortigiana, la tiara da zarina). Le Ragazze Rivoluzionarie è stato un progetto molto impegnativo, soprattutto per via delle giacche che sono interamente ombreggiate a piccoli puntini con tecnica dotwork, e per ogni disegno ci sono volute più di 100 ore di lavoro tra punteggiatura e colorazione.

Materiali usati: matita, pigment liner, matite colorate, gesso e pastello in polvere su carta. Graficamente non rispecchia il mio stile di oggi, ma è stata un'impresa talmente titanica che non voglio ometterla dal mio portfolio.