• Tecniche & materiali

    Il mio effetto farfalla: la stessa farfalla disegnata con 5 tecniche diverse

    13 Maggio, 2019

    Oggi ti racconto del mio effetto farfalla, ovvero di quella volta che ho disegnato delle farfalle in tanti modi diversi. Matita, inchiostro, acquerelli, matite colorate e poi ho mischiato tutto insieme, e questa sperimentazione artistica ha avuto delle conseguenze inaspettate.

    « Si dice che il minimo battito d’ali di una farfalla
    sia in grado di provocare un uragano dall’altra parte del mondo »

    Hai presente il film The Butterfly Effect?

    L’EFFETTO FARFALLA

    The Butterfly Effect (L’effetto farfalla) è un film che ho sempre amato molto. Un giovanissimo Ashton Kutcher interpreta un ragazzo con una capacità molto particolare, ovvero poter tornare indietro nel tempo per cambiare alcuni momenti chiave della sua vita, e ogni volta che interviene sul passato viene modificato anche il presente.

    Nel film cambia le cose 5 volte nella speranza di aiutare una sua amica, e ogni volta si generano delle conseguenze diverse, sempre piuttosto catastrofiche. Cinque ipotesi di presente differenti che non vanno mai bene, o forse l’ultimo sì, quello in cui però – attenzione spoiler in arrivo – viene sacrificata la relazione tra i due protagonisti.

    IL MIO EFFETTO FARFALLA

    Ecco, io ho fatto il mio personale effetto farfalla. Però su di un foglio e, per quanto alcuni risultati non siano per niente eccezionali, di certo nel mio disegnare farfalle non ci sono stati drammi, tormenti e morti come nel film, eh!

    Non è stato premeditato, nel senso che non mi sono messa a tavolino progettando di disegnare 5 farfalle ispirate a Butterfly Effect.

    Non esito un istante a raccontare il senso logico dietro ai miei lavori e a basare interi progetti su simbologie e significati. Basti pensare alle serie che ho costruito interamente attorno al concetto della metafora, per esempio Lezioni di Anatomia, le Quattro Stagioni o le Metafore Animali. Oppure agli elementi che ho scelto per rappresentare simbolicamente il mio brand, come la libellula, il soffione e la foglia di Ginkgo.

    Ma stavolta questo parallelismo con l’effetto farfalla è stato davvero una coincidenza di cui mi sono resa conto solo dopo. È un caso anche che siano 5 proprio come le trame alternative del film.

    FARFALLE, ALTERNATIVE E TRASFORMAZIONI

    Le farfalle rappresentano la trasformazione (come ho spiegato anche qui) e quando le ho disegnate per me era un periodo di profonda trasformazione personale – e di conseguenza artistica. Le due cose per noi creativi vanno a braccetto.

    Tornavo sul foglio dopo molto tempo e avevo voglia di sperimentare in libertà. Ho messo su The Wall dei Pink Floyd – uno dei miei album del cuore – e ho iniziato a disegnare farfalle. Un soggetto semplice e che amo molto, protagonista anche della mia serie Equilibrium.

    La prima è stata una farfalla in matita, poi un’altra uguale col fineliner, e poi un’altra in acquerello.. più andavo avanti e più ero curiosa di vedere come la stessa farfalla sarebbe venuta la volta dopo.

    In pratica stavo facendo un mio personalissimo effetto farfalla creativo rispondendo alla stessa domanda del film: e se l’avessi fatta in modo diverso? E proprio come nel film, ogni volta che rifacevo la mia farfalla da capo, ottenevo un disegno nuovo e differente.

    Stavo cercando alternative.

    EFFETTO FARFALLA DI UN’AUTODIDATTA

    La cosa affascinante è che in quel momento non avevo ben chiaro cosa stessi facendo, l’ho vissuto come semplice e banale esplorazione dei vari materiali.

    Io sono autodidatta, e per me imparare a conoscere a fondo i materiali è fondamentale. Non ho frequentato il liceo artistico o l’Accademia di Belle Arti, quindi non ho mai avuto un professore a spiegarmi queste cose. Le devo scoprire da sola, sul foglio.

    Quindi capita spesso che io prenda un pezzo di carta e inizi a disegnare a caso, non solo per sperimentare ma proprio per imparare cose nuove. A volte restano studi e bozzetti fini a se stessi, altre volte come in questo caso mi insegnano qualcosa.

    Farfalle disegnate con tecniche diverse

    COS’È L’EFFETTO FARFALLA

    Ma cos’è un effetto farfalla?

    Lo slogan del film è «change one thing, change everything»  (cambia una sola cosa, cambia tutto), ma l’effetto farfalla non è una trovata cinematografica: esiste davvero.

    In matematica e fisica l’effetto farfalla è legato alla teoria del caos ed esprime l’idea che anche “minuscole variazioni nelle condizioni iniziali producano grandi variazioni nel comportamento a lungo termine di un sistema”.

    In fondo, con le mie farfalle è successo questo: una piccola variazione, ovvero la scelta del materiale usato per disegnarla, ha prodotto un notevole cambiamento nell’artwork finale.

    È un po’ come tornare indietro e rifare le stesse cose in modo nuovo.

    SMONTARE PER POI RIMONTARE

    Lo stesso soggetto disegnato con materiali diversi genera un diverso disegno: questo è piuttosto ovvio e lo sospettavo già. Ma la cosa va guardata dal lato inverso, ovvero quello dei materiali e non delle farfalle.

    Quello che ho fatto in pratica è stato testare i singoli materiali perché solo vedendoli all’opera separati potevo capire come farli funzionare meglio insieme. Dividere per riunire. Smontare per rimontare.

    Queste farfalle mi hanno fatto capire cosa vorrei cambiare nel mio modo di usare certe tecniche e cosa vorrei inserire di quelle che ancora non uso. E questo soprattutto in funzione del come usarle insieme, perché insieme non significa solo mischiate sulla carta: per me “insieme” significa in armonia all’interno dello stesso disegno.

    Insomma, queste farfalle hanno cambiato il mio concetto di “tecniche miste“.


    FARFALLA DISEGNATA A MATITA

    La matita è l’anima morbida dei miei disegni. Nella pagina CHI SONO del mio sito trovi una lunga spiegazione di quello che la matita rappresenta per me e perché la associo a Sara in contrapposizione all’inchiostro di Elàn.

    Con la matita ho creato serie molto importanti come Lezioni di Anatomia, le Figlie di Cernunno, il Cervello Labirinto e i volti della maggior parte delle mie ragazze. La matita è il materiale con cui mi sento più a mio agio, ma ero pronta per fare un piccolo upgrade.

    Non per cambiare il mio modo di usarla, ma per renderla più socievole con gli altri materiali.⁣

    Disegnare farfalle-farfalla disegnata a matita

    FARFALLA DISEGNATA IN INCHIOSTRO

    La co-star nei miei disegni è l’inchiostro, materiale che si contrappone deciso alla morbidezza della matita.

    Con l’inchiostro ho dato vita a progetti molto impegnativi come i Paradossi, la Luna Piena, le Metafore Animali e la raccolta di disegni surreali disegnati in penna. Lo amo molto e penso sempre che lo uso troppo poco, ma forse il problema non è il quanto bensì il come. Senza saperlo ho iniziato a cercare un nuovo modo di affiancarlo alla grafite.

    Quello che vorrei? Più collaborazione tra i due.⁣

    Disegnare farfalle-farfalla disegnata in inchiostro

    FARFALLA DISEGNATA CON MATITE COLORATE

    Conosci il tuo nemico. Non so se è per la pressione del mio tratto che è incompatibile con questo strumento o se semplicemente c’è un disinteresse reciproco che ci porta a non sintonizzarci, ma io con le matite colorate ho da sempre un pessimo rapporto.

    Sino ad ora le ho usate solo una volta: per colorare gli uccellini della serie Birds. Però periodicamente ci riprovo, forse perché sento che nonostante tutto un piccolo ruolo da comparsa nei miei disegni lo potrebbero avere.

    Vorrei lo avessero. Devo solo capire quale.

    Disegnare farfalle-farfalla disegnata con matite colorate

    FARFALLA DISEGNATA CON ACQUERELLI

    A modo mio me la cavo sempre, ma quando c’è di mezzo l’acquerello non do certo vita a opere memorabili.

    Per me è uno strumento a supporto di altri materiali perché non sono agile nell’usarlo da solo (ne ho parlato anche qui). Resto incantata quando lo vedo leggero e senza contorni nel lavoro di altri, poi però se provo io il risultato mi sembra sempre qualcosa di informe e macchiato.

    L’ho usato nei disegni della Flora Italiana Protetta, nell’illustrazione sulla Felicità, per colorare Dolores della serieTV Westworld e mi ha dato molte soddisfazioni nel disegno dedicato alla salvaguardia delle api. Ma sento che se imparassi a usarlo meglio potrebbe darmi ancora di più.

    Non è solo questione di tecnica e neppure colpa della mia tendenza a dover mettere sempre limiti e contrasti: a volte sento come se nel mio modo di disegnare stonasse. Però è una nota sbagliata che vorrei assolutamente accordare, allora persevero perché so che la giusta melodia c’è.

    Disegnare farfalle-farfalla disegnata con acquerello

    FARFALLA DISEGNATA CON TECNICHE MISTE

    Le quattro farfalle precedenti confluiscono tutte qui, in una sola.

    Il mio concetto di tecniche miste è sempre stato quello di mescolare il disegno tradizionale col digitale, lavorando prima su foglio e poi su computer. L’ho fatto per esempio con le ragazze delle Quattro Stagioni, con l’illustrazione dedicata al Covid-19 o con le Ragazze Fiorite.

    Ma stavolta ho tralasciato la grafica e ho mischiato solo materiali veri sullo stesso pezzo di carta. Usarli singolarmente mi ha aiutata a capire quali possono essere i modi migliori per mescolarli. Separare per riunire.

    Cosa scegliere di uno e dell’altro, selezionare, prendere accuratamente da ciascuno ciò che è più adatto al mio modo di disegnare e poi ricombinare tutto insieme.

    UN VIDEO DEL MIO EFFETTO FARFALLA⁣

    A rappresentazione di questo mio effetto farfalla ho fatto anche uno dei miei Disegni Mossi, ovvero le animazioni in cui le mie illustrazioni prendono vita. E così le quattro farfalle disegnate con tecniche diverse si fondono in una farfalla unica, quella finale. Lo trovi qui:

    Animazione di disegni che si mescolano

    TECNICHE MISTE O MESCOLATE?

    Nell’ultima farfalla ho mischiato tutti i materiali insieme, prendendo da ciascuno quello che più mi piace e scegliendo accuratamente le parti in cui usare uno piuttosto che un altro. Ho mescolato le varie tecniche tutte insieme, sovrapponendole tra loro fino a non sapere più dove finisce una e inizia l’altra.

    Ma io voglio davvero usarli tutti insieme? O meglio, insieme in che senso?⁣

    L’ultima farfalla mi piace molto, fra tutte è la mia preferita. Ma non sono certa di voler mescolare così i materiali perché grafite e inchiostro hanno determinati caratteri all’interno dei miei disegni, e non voglio rischiare di appiattirli in mezzo al resto.

    Ma questa cosa non l’avevo mai realizzata prima, è stata una sorta di epifania.

    Disegnare farfalle-farfalla disegnata con tecniche miste

    EFFETTO FARFALLA ARTISTICO

    Ti è mai capitato di fare una cosa senza un senso apparente, e poi realizzare che un senso invece ce l’ha?⁣

    Questo è stato un piccolo percorso di sperimentazione iniziato inconsapevolmente: disegnare una manciata di farfalle senza gloria e senza infamia, farfalle che forse non si sarebbero neppure guadagnate un post sul blog se non fosse stato per il parallelismo con l’effetto farfalla del film The Butterfly Effect.

    Eppure questo esercizio ha innescato una reazione a catena dando il via a una serie di esperimenti che hanno cambiato il mio concetto dei termini ‘insieme’ e ‘tecniche miste’. E questo è coerente col tema del film: un piccolo avvenimento apparentemente insulso può stravolgere il corso degli eventi.

    Ho preso i materiali per cui provo un forte interesse creativo, li ho prima separati e poi posizionati da capo insieme in un piccolo disegno. Questo ha cambiato il mio punto di vista e la mia idea di quei materiali, e ora mi permette di lavorare sulle singole corde di ciascuna tecnica per riaccordare l’intero mio strumento.

    EFFETTO FARFALLA E CONTAMINAZIONI

    Questo esercizio di disegnare farfalle è stato davvero il battito d’ali che ha generato un piccolo uragano nel mio mondo.

    Non voglio stravolgere il mio modo di creare, però l’arte – quando siamo fortunati – si evolve e cresce con noi. E io ho molti cambiamenti maturati negli ultimi anni a cui ora voglio trovare giusta nuova traduzione nei miei disegni.

    Lo so, sto dicendo molto senza dire realmente nulla, ma come faccio a spiegare a parole un processo creativo ancora in divenire? Mettiamola così: dietro a questo esercizio apparentemente inutile si nascondeva un valido punto di partenza per cercare nuovi modi di colorare.

    Mi riferisco a Contaminazioni, uno studio sull’acquerello con cui sto trovando un modo meno invasivo per affiancare il colore al mio bianco e nero. Un modo di colorare lasciando il colore separato dal bianco e nero, in modo da non perdere di vista né la matita né l’inchiostro.

    Insomma proprio come nel film, al momento sembrerebbe che per il lieto fine vada un po’ sacrificata la relazione tra i materiali protagonisti ;)

    [ sono solo all’inizio della sperimentazione, la storia continua… ]

    Disegnare farfalle in diversi modi

    Farfalla azzurra

    Nel mio shop trovi il set delle cinque stampe A6 per decorare una parete con tante piccole cornici:

    >> ACQUISTA il SET di 5 stampe di farfalle <<

    [ aggiornamento: il set con le piccole stampe delle farfalle è esaurito e al momento non è prevista la ristampa. Se ti interessa averlo contattami e ne farò stampare una copia per te, altrimenti nel mio shop ci sono molti altri set di stampe ]

    Composizione tante piccole cornici con stampe di insetti

    Se ti piace quel che faccio, segui il mio lavoro su Instagram e Facebook
    E se invece sei capitato qua per caso e vuoi conoscermi meglio, inizia da qui